.
.

T R A N S L A T E

martedì 27 aprile 2010

Il glicine.

Wisteria sinensis o Wisteria floribunda.
II glicine è una pianta poco esigente che sopporta anche l'atmosfera inquinata delle città. Si pianta tra ottobre e marzo in qualsiasi terreno, purché non troppo calcareo, meglio se fertile e ben drenato. Ha però bisogno di un'esposizione molto soleggiata per dare il meglio della fioritura. Anche se talvolta può avere qualche difficoltà nell'attecchimento (perciò è meglio piantare esemplari cresciuti in vaso), dopo il primo anno cresce vigorosamente, non necessita di cure particolari e non teme il gelo.
Tutti i glicini sono piante di sviluppo notevole e molto vigorose: è meglio tenerne conto e lasciar loro ampio spazio a disposizione. Anche le radici si espandono notevolmente e, se troppo a ridosso di pavimentazioni o muretti, possono danneggiarli. I fusti, sarmentosi e volubili, necessitano di un supporto nelle prime fasi di sviluppo, in seguito lignificano e diventano veri e propri tronchi, anche di notevole diametro alla base.
Dato il vigore delle piante, è bene fornire un sostegno ai rami evitando che possano avvolgersi tra le sbarre delle cancellate o intrecciarsi nelle reti: con il tempo finirebbero per inglobarle e danneggiarle.

COME REALIZZARE UN "ALBERO" DI GLICINE

  1. In primavera, mettere a dimora un glicine con 2 o 3 fusti principali, e sistemare un sostegno in modo che i fusti, intrecciati tra loro, crescano verticalmente fino all'altezza di circa due metri. In seguito si salderanno in, modo da formare un unico tronco.
  2. Raggiunta l'altezza desiderata per il tronco, disporre dei sostegni orizzontali per i rami, che andranno inizialmente guidati per formare la chioma.
  3. Contemporaneamente, accorciare di un terzo i rami orizzontali per farli ingrossare e lignificare; questa potatura ha anche lo scopo di stimolare la produzione dei getti laterali che andranno a riempire la chioma.
  4. Togliere il sostegno al tronco, che una volta lignificato sarà in grado di sostenersi da solo; in seguito sarà possibile eliminare gradualmente tutti i sostegni, non appena anche i rami orizzontali saranno diventati legnosi. Per ottenere una chioma molto larga, sarà necessario sostenere i nuovi getti terminali man mano che crescono, mantenendoli orizzontali.

(Informazioni e foto tratte dal web. Se ho leso il diritto di copyright di qualcuno è pregato di segnalarmelo e provvederò immediatamente alla loro rimozione.)

°^°^°

Ed ecco il mio glicine, che in questi giorni è al massimo della sua splendida fioritura.






20 commenti:

  1. Bellissimo il portamento del tuo glicine! ce l'ho anche io in giardino, quest'anno ha fatto meno fiori dello scorso anno ma era stata una fioritura eccezionale. Mi piace tantissimo il fiore del glicine e' molto romantico e ha un profumo soavissimo...ciao buona settimana Nik

    RispondiElimina
  2. Ciao Rosa bellissimo cosi' a ombrello, una magnificenza, quando sfiorisce sporca un po' ma e' tanta la soddisfazione che da, che si passa sopra, complimenti ancora, quanti assi nella manica hai ancora da tirar fuori, ogni giorno ci sorprendi con qualcosa, bravissima grazie:)

    RispondiElimina
  3. bellissimo il tuo glicine,io ne ho una pianta in campagna che ho riprodotto x seme e finalmente l"anno scorso dopo circa sei anni dalla nascita e"fiorita.buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Miro, uffa, non è giusto...sapessi quanto lo vorrei, ma la - giustificata - paura della sua invasività radicale mi frena, ho un giardinetto piccolissimo e x di più in una palazzina di 4 appartamenti, x cui la cosa mi inibisce ovviamente ancora di più...dovesse mai rovinare muri o pavimenti, dovrei condividere i problemi con i miei vicini, e mi viene l'orticaria solo a pensarci...
    ...di recente ho sentito parlare di glicini-bonsai, non è la stessa cosa lo so, ma almeno mi toglierei una parte di soddisfazione, e poi amo le miniature...
    ...tu ne sai qualcosa?

    Un bacio♥

    ♥Maddy

    RispondiElimina
  5. (Ps: complimenti x il tuo, che invidia, è una meraviglia assoluta! )

    ♥M.

    RispondiElimina
  6. Favoloso!! Io l'ho sempre amato! Pensa che ricopriva la ringhiera della mia scuola elementare e sin da allora mi ha affascinato! Si trova ancora lì, e ogni volta che ci passo davanti, mi riempe il cuore di dolci ricordi!!!! Un bacio e grazie per i complimenti di stamattina sul mio blog!!!!! Francy

    RispondiElimina
  7. Grazie.
    Il glicine è una pianta meravigliosa, che fiorisce due volte nell'anno. La prima fioritura la fa all'inizio della primavera, quando non ha ancora le foglie ed è la più spettacolare. Più avanti ne fa un'altra meno appariscente sia per la minor quantità di fiori, sia per la presenza delle foglie.

    § Maddy: non ti consiglio questa pianta se vi ci sono fondamenta nelle vicinanze, proprio per i problemi che conosci. Noi l'abbiamo sistemato nel punto più distante dalla casa.
    Purtroppo non conosco i glicini bonsai, non ne ho mai sentito parlare, hai provato a fare un giro in Internet?

    Baci.

    RispondiElimina
  8. Ancora per Maddy: trovato!
    http://www.pagineverdibonsai.it/essenza.asp?id=15

    RispondiElimina
  9. Ciao Rosa. Che bello il tuo glicine! Brava! Vedo con piacere che hai un amore smisurato per il verde!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. Grazie carissima, disponibile, tempestiva ed efficiente come sempre!
    Avevo già pensato di documentarmi su internet, poi la cosa era un pò finita nel dimenticatoio x altri impegni, e stamani me l'hai ricordato con il tuo post...grazie ancora, sei grande *

    ♥Maddy

    RispondiElimina
  11. Bellissimo...Rosa vorrei vederti e toccarti...siamo sicure che sei una donna come noi? Propongo una serie di opzioni per te cara...
    ALIENO
    WONDER WOMAN
    GENIO IN COMPRESSE
    REINCARNZAZIONE LEONARDESCA

    ....dovrei parlare con tuo marito!

    Ti mando dei baci supersonici!!!!!!
    Silvia

    RispondiElimina
  12. Ciao Silvia, i tuoi commenti sono pillole di buonumore, sei troppo simpatica!
    Se riesco a fare tante cose è anche grazie a mio marito che è una persona molto creativa (Dio li fa e poi li accoppia no?), ora si sta dedicando proprio al giardino (vi sto facendo vedere piccoli angoli o le singole piante perchè nell'insieme è inguardabile, praticamente un cantiere!).
    Quando sarà terminato vi farò vedere che cosa abbiamo combinato.

    Baci supersonici a tutte.

    RispondiElimina
  13. Che spettacolo, una meraviglia, peccato che a mio padre non piaccia e così non lo hanno mai voluto mettere, io lo adoro.

    Complimenti, baci Irene

    RispondiElimina
  14. E' una pianta che adoro....l' ho sempre amata, la porto nel cuore sin da quando ero piccola!

    RispondiElimina
  15. E'uno spettacolo, che bello, mi ricorda tanto quello che aveva la mia nonna nel suo giardino..a me piace veramente tanto , peccato però che non ho il giardino,come si dice: mai dire mai...
    un bacione

    RispondiElimina
  16. Ciao Rosa non ho avuto tempo di leggere le e-mail sono in un periodo di fuoco!!!! purtroppo il pacco è tornato indietro perchè ho difficoltà a ricevere raccomandate per una serie di problemi che non ti posso spiegare! posso ricevere solo posta ordinaria e non sapendo che tu facevi la raccomandata mi sono dimenticata di dirtelo!!! Mi dispiace non possedere il tuo splendido oggetto, ma nemmeno posso pretendere che tu me lo rispedisca!!! fai come se lo avessi ricevuto!!!! un bacio grande Ale

    RispondiElimina
  17. ciao, ma il glicine delle foto è tuo?????????'
    non ci posso credere, è troppo bello!!!
    è un fiore bellissimo:
    a presto e buon pomeriggio. Claudia

    RispondiElimina
  18. Bellissimo e belle anche le foto....sembra quasi di sentirne il profumo.Delizia per lo sguardo anche tutti gli altri fiori. Un vero "Inno alla vita" che sboccia di nuovo!!!
    Baci

    RispondiElimina
  19. cara Rosa sai che questo fiore per me e mio marito ha un significato speciale, noi da fidanzatini ci incontravamo di nascosto dai miei genitori ed era proprio in un giardino sotto un glicine, e ogni volta che sentiamo il suo profumo ci guardiamo in faccia e ridiamo...
    Proprio domenica ne abbiamo raccolti con dei lillà e messi in casa e a sentirli non sai che nostalgia dei bei tempi...
    Un bacio
    Rosy

    RispondiElimina

GRAZIE PER LA VISITA - clicca su "Post più vecchi" se desideri vedere le pagine precedenti.

La mia casa

La bicocca

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il mio blog è segnalato su:

Aggregatore rss
Search engine