.
.

T R A N S L A T E

mercoledì 31 marzo 2010

Cuori.


Oggi vediamo da vicino i cuoricini in tessuto che avevo preparato per il mercatino.





















Per chi me ne aveva fatto richiesta qualche tempo fa: non perdete il post di domani perchè ci sarà il tutorial sulla loro realizzazione.

martedì 30 marzo 2010

Calendario azteco.

Il Calendario Azteco (Pietra del Sole) è scolpito su un monolite di roccia basaltica con un diametro di 3.54 metri e un peso di circa 24 tonnellate.
Secondo quanto indicato sulla parte superiore e centrale del monolite, che corrispondente all'anno MATLACTLI HUAN YEI ACATL (XIII canna secondo la misurazione del tempo azteca), si ritiene che risalga al XV secolo d.C. e che originariamente fosse collocato sopra una piattaforma di fronte a un edificio chiamato Cuauhcuauhtenchan (dimora delle aquile).


Il monolite è una delle migliori espressione dell'arte azteca e dimostra il grado di sviluppo culturale e scientifico che questo popolo raggiunse nella astronomia, nella matematica, nella misurazione del tempo e nell'arte scultorea, conoscenze che ricevette dalle civiltà precedenti.

Le figure intagliate rappresentano i dati corrispondenti alla formazione del Sole, all'ordine del Sistema Planetario, alla creazione della Terra e le sue diverse ere fino l'apparizione di una coppia divina, OZOMOC e CIPATONATH, figure rappresentate sulla parte centrale del Calendario intorno alla figura di TONATIUH (il Sole).
Il Calendario Azteco presenta otto circoli concentrici finemente intagliati, sette dei quali sulla parte frontale del monolite e l’ultimo sul lato della scultura.
Al centro è situato il viso di TONATIUH, il Sole, dio che nella mitologia tenochca, nahoa, azteca o messicana era padrone e signore di tutti i cieli e creatore di tutti i fenomeni naturali, nonché capo degli dei.
(Informazioni tratte dal sito www.magia.it/ATZECO dove, se vi va, potrete trovare ulteriori approfondimenti).
°^°^°
Ed ecco il "mio" calendario azteco, da me realizzato in gesso ceramico e dipinto, lo vedo molto bene in un ambiente arredato in stile etnico, cosa ne pensate?

lunedì 29 marzo 2010

Cofanetti.

Cofanetti di varie forme e misure decorati in stile shabby chic e rivestiti all'interno.



















giovedì 25 marzo 2010

Cavalli.

Ancora una realizzazione in gesso ceramico.


°^°^°
Araber.
È la razza equina più antica e più pura al mondo. Le sue origini risalgono a Maometto che fu il primo a comprendere quanto fosse importante allevare questa razza e mantenerne inalterata la purezza. Nacque una vera e propria filosofia di allevamento che venne tramandata dai beduini del deserto, i primi capaci a domarli e custodi della purezza di questi splendidi animali considerati dono di Dio.
Di temperamento mite, grande resistenza, fascino e velocità, il cavallo arabo suscita notevole interesse tra gli appassionati del settore. Protagonista incontrastato nelle prove di endurance, questa razza mostra le sue indiscusse qualità anche in manifestazioni quali corsa e monta western. (da www.arabianhorse.it)


°^°^°
Haflinger.
Il Cavallo Haflinger ha avuto origine ed è indiscutibilmente legato alla regione italiana dell'Alto Adige (Südtirol).
Ha un carattere docile e tranquillo e, grazie alla sua resistenza, viene solitamente usato per lavori di carattere forestale. Infatti, grazie alle estremità molto resistenti e degli zoccoli che rendono il piede naturalmente sicuro, l'Haflinger si trova a proprio agio anche su terreni scoscesi ed impervi.
Il suo fascino irresistibile e il suo inconfondibile aspetto, la sua versatilità e la sua totale affidabilità fanno sì che l'Haflinger sia sempre più apprezzato nel mondo come cavallo per la famiglia e il tempo libero. Viene anche utilizzato in ambito sportivo.

mercoledì 24 marzo 2010

Benvenuta primavera!

Una ghirlandina di gesso ceramico per salutare la primavera.

martedì 23 marzo 2010

Una piccola credenzina.

Cominciamo il dettaglio degli oggetti non ancora pubblicati che avete intravisto al mercatino.



lunedì 22 marzo 2010

Festa di primavera.


Ecco a voi le foto della giornata di ieri. Il tempo per fortuna è stato abbastanza clemente e, nonostante le previsioni di pioggia, ci ha lasciato trascorrere una piacevole giornata.
Ho diviso il gazebo con Barbara, una mia amica. Era la prima volta che esponevo con qualcuno e l'esperienza mi è piaciuta molto, sicuramente è da ripetere.

Verso mezzogiorno mi è venuta a trovare Claudia, autrice del blog "La maison de Camille" ed è stata una bellissima sorpresa, è molto bello trovarsi di fronte chi sta dall'altra parte di un blog, vedere realmente una persona che fino ad un attimo prima apparteneva al mondo virtuale.
Grazie, Claudia.

Il gazebo nel suo complesso.


Eccomi con Barbara.


I miei lavori.










E quelli di Barbara.







°^°^°^°

Nei prossimi giorni ve li mostrerò nel dettaglio.

GRAZIE PER LA VISITA - clicca su "Post più vecchi" se desideri vedere le pagine precedenti.

La mia casa

La bicocca

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il mio blog è segnalato su:

Aggregatore rss
Search engine