.
.

T R A N S L A T E

martedì 23 agosto 2011

Portafiammiferi shabby.


Si usano ancora i fiammiferi?
Nel passato erano indispensabili nelle nostre cucine per accendere il gas mentre oggi, con la diffusione dell'accensione elettrica sono caduti un po' in disuso, almeno per questo scopo.

La loro utilità non è però tramontata del tutto, è sempre comodo tenerli in casa per accendere le candele, per fare un esempio, ed un modo per averli subito a portata di mano e non doverli cercare disperatamente nei cassetti è quello di riporli nei portafiammiferi.
Questi due che vedete li ho trovati ad un mercatino, mi ha colpito il loro fascino un po' retrò e non me li sono lasciati sfuggire.

Eccoli dopo il mio intervento.




Qui mi sono divertita con il fotoritocco.


Fra una sudata e l'altra (passerà questo caldo anomalo?) sto cercando di andare avanti con i lavori di cui vi ho dato un'anticipazione nei giorni scorsi, ma quanto è faticoso!
A presto!

12 commenti:

  1. un portafiammiferi? a me piacerebbe anche come porta buste
    bello! ciao

    RispondiElimina
  2. ciao miro auguroni anche a te per santa rosa, festeggiamo calorosamente, bellissimo il portafiammiferi, complimenti, poi ognuno lo usa come vuole, buona giornata rosa a presto.)

    RispondiElimina
  3. Mi hai fatti venire in mente quello dei miei nonni in campagna, era verdino pallido, un po' scrostato... il profumo dello zolfo....e le estati passate con loro...
    comunque complimenti, il tuo ha ripreso una nuova vita.... fatta di antichi ricordi!

    RispondiElimina
  4. anche in una veranda per accendere il barbeque...
    proprio carino...
    non sapevo fosse santa Rosa
    auguri allora
    Baci
    Mari

    RispondiElimina
  5. Molto bello, complimenti e auguri per S.Rosa! (non lo sapevo neppure io..)

    RispondiElimina
  6. che belli i porta fiammiferi!ultimamente mi sto appassionando di candele, mi piace accenderle la sera, per fare atmosfera e per diffondere un po' di profumo...
    Non avevo mai visto dei portafiammiferi..sarà il caso che me ne procuri uno anche io!!!
    Rintanata nel mio ufficio con i muri spessi un metro rifuggo il caldo...
    baci
    Clelia

    RispondiElimina
  7. E' davvero delizioso. Ma sai che ho visto che viene anche utilizzato come porta piantine grasse? Amo tantissimo questi oggetti, mi riportano ad un tempo meno frenetico e pieno di cose semplici ma che facevano gustare il vero valore della vita. Anche qui caldo pazzesco. Restiamo fiduciose: passerà.....DEVE PASSARE! A presto Paola

    RispondiElimina
  8. Ciao Miro, che bello questo oggetto, parla di cose antiche e di vita semplice. Mi piace davvero tanto.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  9. Miro, sempre una trasformazione fantastica...glo

    RispondiElimina
  10. adoro questo stile così romantico!! complimenti per il blog, mi hai dato spunto per tantissime cose..
    nella mia cucina ho dipinto io stessa le piastrelle, il gruppo Ceramica e complementi ha messo a disposizione delle piastrelle bianche e io ho dato sfogo alla mia fantasia..
    ludovica

    RispondiElimina
  11. Miro, perdonami !
    A volte questo scemo d'un blogroll non mi segnala i nuovi post nei blog amici, e così li scopro x caso da sola...quando mi va bene !
    E ai tuoi ci tengo particolarmente...
    Scusami ancora...

    Deliziosissimo anche questo portafiammiferi, personalmente io i fiammiferi li uso ancora ...mi han già detto di tutto, tra cui che sono ANTEDILUVIANA !!!!!
    (Avranno ragione ?!?)

    Baci infiniti!

    Maddy

    RispondiElimina
  12. veramente belli i portafiammiferi così lavorati, bravissima!

    RispondiElimina

GRAZIE PER LA VISITA - clicca su "Post più vecchi" se desideri vedere le pagine precedenti.

La mia casa

La bicocca

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il mio blog è segnalato su:

Aggregatore rss
Search engine