.
.

T R A N S L A T E

martedì 27 settembre 2011

Attaccapanni shabby.

Ciao a tutti, nel tentativo di fare un po' di ordine fra le tante foto che affollano il mio PC ne ho trovate alcune di lavori, risalenti a qualche mese fa, che non vi avevo ancora mostrato.
Si tratta di una coppia di attaccapanni singoli, identici, in ferro e di uno doppio in  legno. Il mio intervento si è limitato alla pittura in stile shabby.
La coppia è stata subito adottata per essere sistemata in un piccolo ingresso, mentre quello di legno è ancora disponibile.




Le 23:00 in punto, vi auguro una dolce notte!!!!

sabato 17 settembre 2011

Un Guestbook personalizzato.

Non so se ultimamente avete notato questa foto sulla mia sidebar.


 Si trattava di un concorso indetto dal B&B "Il Calicanto".

Il contest prevedeva la creazione di un Guestbook (libro degli ospiti) per il B&B in questione, arredato con diversi elementi shabby.

Per la sua realizzazione mi sono avvalsa di una tecnica mista di cartonnage/pittura.

Partiamo dalla copertina: dopo aver preparato la struttura di base, che ho rivestito in tela juta, ho ritagliato un rettangolo di compensato sottile, l'ho scurito con una mano di impregnante per legno ed ho dipinto il motivo che vedete.
Il tutto è stato bordato da un cordone di spago.
 


Si tratta di una sorta di trompe l'œil che riproduce un pizzo ed infatti, per la sua realizzazione, mi sono avvalsa proprio di un disegno per ricamo.



In bella grafia ho infine dipinto il nome del B&B.


Passiamo all'interno: sul lato destro troviamo il quaderno dove gli ospiti possono apporre la propria firma.


Ho voluto andare a fondo e cercare di capire l'origine del nome "Il Calicanto". 

In Internet ho trovato questa commovente leggenda:

"Un pettirosso, in un giorno d'inverno, stanco e assiderato, cercò un ramo che gli permettesse di riposarsi al riparo delle foglie ingiallite prima di riprendere il volo.
Molti furono gli alberi che rifiutarono, solo il calicanto impetosito lo ospitò sotto le ultime foglie avvizzite per riscaldarlo.
Il Signore volle ricompensarlo facendo cadere sul ramo una pioggia di stelle splendenti e profumate.
Da allora il prodigio si ripete nel periodo della fioritura."

Dalla leggenda capiamo che il Calicanto rappresenta  il fiore dell'ospitalità.

A sinistra ho quindi applicato una foto di questa generosa pianta e la leggenda della quale vi ho appena reso partecipi. 

Una penna con il suo alloggiamento è a disposizione di chi desidera lasciare un segno del proprio passaggio.



Dimenticavo, il quaderno è alloggiato in una tasca per poterlo estrarre e sostituire una volta completo.





La mia creazione purtroppo non ha vinto, ma mi è stata molto utile per sperimentare questa nuova tecnica, che chiamerò "Pizzo dipinto".

Presto ve la mostrerò applicata anche ad altri lavori.

giovedì 15 settembre 2011

Sognando l'autunno.

Come ho avuto già modo di dirvi amo tutte le stagioni, per la poesia che ognuna di esse ci trasmette. Quest'anno però non vedo l'ora che arrivi l'autunno, sarà per qualche problema di "gioventù", fatto sta che proprio non sopporto il caldo che ci sta regalando questa coda dell'estate. 
E così, sognando caldarroste e serate davanti al camino, ho fatto un piccolo intervento creativo su uno dei frutti autunnali più tipici.
Ma si possono shabbare le zucche?
Le avevo fatte seccare l'anno scorso ma avevano assunto un colore non proprio piacevole, un marroncino indefinito con alcune macchie qua e la.
Sicuramente ho donato loro una nuova vita, ora sono in bella mostra in un grande vaso di vetro.
In casa  cominciano a dubitare circa la mia sanità mentale!



Vi ringrazio tanto per i commenti al post precedente, per aver capito quanto sia faticoso tenere in vita questo spazio, quanto impegno ci sia dietro ad ogni foto!
Ma non demordo e vado avanti, alla ricerca di nuove idee, nuove ispirazioni che rappresentino una valvola di sfogo, il miglior antidepressivo privo di effetti collaterali!

martedì 13 settembre 2011

Incontro fra bloggers.

Riemergo dopo diversi giorni di silenzio durante i quali sono stata colpita da una strana forma di apatia, la chiamano "sindrome del foglio bianco" quel blocco che improvvisamente ti colpisce impedendoti di articolare frasi di senso compiuto, continui a fissare il foglio (o il monitor) e rimandi tutto all'indomani.
E' capitato anche a voi?

Non mi ero mai assentata dal mio blog per così lungo tempo, se non per andare in vacanza, e la cosa mi preoccupa, mi dispiacerebbe perdere l'entusiasmo che mi ha sempre animata. Di idee ne ho tante, tanti progetti che aspettano solo di essere messi in pratica, non credo di essere stata colpita da  una  caduta di ispirazione creativa, la voglia di fare non mi manca, per fortuna!
Devo trovare però nuovi stimoli nella gestione di questo spazio, sarebbe una grande dispiacere abbandonarlo dopo tutte le energie che gli ho dedicato.

Ma veniamo al tema di oggi, all'incontro che qualche giorno fa ho avuto con Clelia (Il gufo e la mucca).
Sia io che Clelia lavoriamo in centro a Torino, a poche centinaia di metri una dall'altra e, dopo vari contatti tramite blog e @mails, abbiamo organizzato di vederci durante la pausa pranzo.
Clelia, oltre ad essere una simpaticissima ragazza,  è una bravissima scrapper (spero che si dica così)  e,  fra le tante cose, crea delle bellissime card (vi consiglio di fare un giretto sul suo blog, è molto interessante).
Al nostro incontro mi ha regalato una sua creazione, la potete ammirare nelle foto seguenti, alla quale ha aggiunto un romanticissimo taglio di tessuto, che utilizzerò per i miei lavori di patchwork.






Grazie Clelia, sono anch'io molto contenta di aver fatto la tua conoscenza!!!!

giovedì 1 settembre 2011

Piccoli cassetti per piccoli oggetti.

Riconoscete questa cassettiera?
Bravissimi, è proprio quella di Ikea, quanti di voi ne hanno una in casa? 
Ovviamente da Ikea è in vendita in legno grezzo, tempo fa ve ne mostrai una che avevo dipinto e shabbizzato ed oggi eccone un'altra, un po' diversa dalla precedente ma sempre shabby.




Comodissima per riporre le piccole cose che girano per casa (ma anche per tenere in ordine la bigiotteria), fa bella mostra di se sul basamento del mio camino.


Visto che è passata la mezzanotte da qualche minuto, posso augurarvi una felice giornata!
GRAZIE PER LA VISITA - clicca su "Post più vecchi" se desideri vedere le pagine precedenti.

La mia casa

La bicocca

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il mio blog è segnalato su:

Aggregatore rss
Search engine