.

Tecnica shabby

Tecnica shabby
.
.

T R A N S L A T E

mercoledì 5 febbraio 2014

Tecnica shabby.

Ciao a tutte, sto notando che questo è il primo post dell'anno e siamo a febbraio!

L'argomento di oggi riguarda l'ultimo incontro shabby che ho tenuto, guardiamo insieme i momenti salienti delle due giornate.
Cominciamo con una carrellata degli oggetti prima del nostro intervento.

Una scaletta di legno, già verniciata, già naturalmente shabby  direte voi, ma non era l'effetto che la proprietaria voleva, inoltre  la vecchia vernice si staccava con facilità, sarà pure stata shabby ma certamente non chic.


Stesso discorso per questo tavolino.


E poi questa sedia, piuttosto triste, non pensate?


La lanterna che vedete qui sotto, invece, è stata un regalo ricevuto all'ultimo Natale, ma alla proprietaria non piaceva il colore.


E di questa scatola di latta, vogliamo parlarne? Quante di voi la terrebbero in casa in bella mostra?


Un secchiello in finto decoupage, se decoupage si puo chiamare un pezzo di carta incollato.


Terribile, questo portaspezie, non trovate?


E infine un cestino senza fama ne' gloria.


Le sfide erano queste, le ragazze si sono messe subito all'opera.







Ed ecco gli oggetti riportati a nuova vita, ricordate la scatola di latta? Ora sicuramente farà bella mostra adagiata su un mobile.
 

 

E la scaletta!





Anche il portaspezie ci ha guadagnato, non pensate?


La lanterna è stata dipinta utilizzando la sovrapposizione di due colori, bianco per il sottostante e azzurro polvere per quello sopra.



All'interno abbiamo messo una candela decorata con il pizzo.


Per il cestino e' stata scelta la tecnica dry brushing.


Non più finto decoupage per il secchiello ma decoro con pizzo su una base grigia e patinatura con cera bianca.


Per il tavolino lo stesso colore applicando la tecnica della sovrapposizione di due colori con il bianco nella parte sottostante.






Sovrapposizione di due colori anche per la sedia e un decoro stencil sullo schienale.



Abbiamo sperimentato il trasferimento di immagine  su alcuni rimasugli di legno che sono diventati degli utili appendini.


Dopo tutto questo lavoro abbiamo ancora avanzato del tempo, che ho impiegato con una dimostrazione sulla tecnica cartonnage. Abbiamo provato, direi con un buon risultato, il trasferimento di immagine sul tessuto e con questo ho realizzato un cuore.


 Due giornate pienissime ma molto soddisfacenti!

9 commenti:

  1. Non ho parole Miro, una meraviglia più bella dell'altra, complimenti anche alle ragazze. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. OLÁ,LINDOS PROJETOS,UMA PERGUNTA,OS APLIQUES SER CROCHÊ OU RENDA? FELIZ DIA PARA VOCÊ.VALÉRIA.

    RispondiElimina
  3. mi piace molto la sedia, un bel colore nuovo e delicato
    anche gli altri lavori sono molto belli
    baci VAleria

    RispondiElimina
  4. Ma quante cose avete fatto? Che meraviglie Mirò, mi piace tutto ma se dovessi scegliere...mmm.... la sedia, la lampada e gli appendini con il transfert mi hanno incantata.Sei fantastica, davvero fantastica e fortunate le persone che possono partecipare ai tuoi corsi. Un abbraccio. Paola

    RispondiElimina
  5. quante bellissime cose avete creato! sai che il cestino mi piace tantissimo??? si è trasformato in un'opera d'arte!
    un bacione
    Clelia

    RispondiElimina
  6. Miro cara,
    ritrovarti è una grande gioia!
    Come stai?
    Vedo che la tua passione ha preso il volo...
    ... ne sono felicissima, lo meriti pienamente!

    Ti abbraccio forte,
    ora che sono rientrata a pieno titolo ti seguirò assiduamente!

    RispondiElimina
  7. ciao Miro, rimango sempre a bocca aperta quando vedo queste trasformazioni, complimenti a tutte, bella differenza, niente e' impossibile, tutto si ricicla alla grande, ciao grazie, buon week end a presto rosa.)

    RispondiElimina
  8. complimenti per i tuoi lavori, ho visto il tutoria per il trasferimento di immagine su tessuto, sembra piuttosto semplice, volendo trasferire le immagini su altri materiali quali legno o metallo, il processo è lo stesso? Vorrei fare dei barattoli …
    Grazie

    RispondiElimina
  9. Ciao Patrizia, sui supporti verniciati non è altrettanto semplice perchè il sovente nitro tende a reagire con lo smalto sottostante rovinandolo. Bisogna usare pochissimo prodotto (usando un dischetto di ovatta da intingere appena appena), lavorare velocemente e a piccole zone.

    Ciao!

    RispondiElimina

GRAZIE PER LA VISITA - clicca su "Post più vecchi" se desideri vedere le pagine precedenti.

La mia casa

La bicocca

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il mio blog è segnalato su:

Aggregatore rss
Search engine