.
.

T R A N S L A T E

giovedì 15 settembre 2011

Sognando l'autunno.

Come ho avuto già modo di dirvi amo tutte le stagioni, per la poesia che ognuna di esse ci trasmette. Quest'anno però non vedo l'ora che arrivi l'autunno, sarà per qualche problema di "gioventù", fatto sta che proprio non sopporto il caldo che ci sta regalando questa coda dell'estate. 
E così, sognando caldarroste e serate davanti al camino, ho fatto un piccolo intervento creativo su uno dei frutti autunnali più tipici.
Ma si possono shabbare le zucche?
Le avevo fatte seccare l'anno scorso ma avevano assunto un colore non proprio piacevole, un marroncino indefinito con alcune macchie qua e la.
Sicuramente ho donato loro una nuova vita, ora sono in bella mostra in un grande vaso di vetro.
In casa  cominciano a dubitare circa la mia sanità mentale!



Vi ringrazio tanto per i commenti al post precedente, per aver capito quanto sia faticoso tenere in vita questo spazio, quanto impegno ci sia dietro ad ogni foto!
Ma non demordo e vado avanti, alla ricerca di nuove idee, nuove ispirazioni che rappresentino una valvola di sfogo, il miglior antidepressivo privo di effetti collaterali!

17 commenti:

  1. Hai ragione a volte e faticoso,ma avere un blog e tante amiche è anche un modo per rilassarsi e sentirsi vive...
    belle le zucche shabbyzzate...per un candido autunno
    Baci
    Mari

    RispondiElimina
  2. Molto carina l'idea di rinnovare le zucchette! sono venute proprio bene!Baci.

    RispondiElimina
  3. A shabbare le zucchette proprio non avevo pensato...visto il risultato, potrei provare pure io!!!!Abbiamo avuto "quasi" la stessa idea per quanto riguarda il titolo del post...al posto di sognando io ho messo aspettando!!!!! Buona serata, Anna.

    RispondiElimina
  4. ...e mi sono pure sbagliata, volevo dire "in attesa....."

    RispondiElimina
  5. Ah ah.. bellissime le zucche shabbizzate! Eh sì... non è facile avere un blog... infatti non riesco più ad essere presente come prima... lavoro tutto il giorno, arrivo alle 8 di sera e il tempo che mi rimane è assorbito dalla casa e dagli impegni dovuti alla ristrutturazione che spero comincerà a breve... ma cercherò di fare il possibile... un caro saluto...

    RispondiElimina
  6. Le tue ispirazioni creative sono sempre molto particolari e piacevoli...avanti così! ciao e buon venerdì

    RispondiElimina
  7. Idea carinissima e geniale!!!
    Buon fine settimana.
    Morena

    RispondiElimina
  8. la storia lo dice da sempre...è dalle idee pazze che nascono piccoli capolavori....glo

    RispondiElimina
  9. Tutto quello che le tue mani toccano diventa meraviglia!!!!! baci8!!!

    RispondiElimina
  10. non avrei mai pensato che si potessero shabbare le zucche!!!! sono venute benissimo!!!
    un abbraccio....speriamo che rinfreschi, anche io sto patendo il gran caldo di questi giorni,
    baci
    Clelia

    RispondiElimina
  11. Anche le zucche!? Ma che idea carina ed originale. Brava Miro, ben fatto, inoltre sono davvero carine.
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  12. Fantastiche: zucche shabby!!!
    Devo dire che ora sono molto glamur...
    parlando poi di sanità mentale... bhe non ti preoccupare, sarà il calto!!!! ehehehhe

    RispondiElimina
  13. ciao rosa, le idee che hai sono sempre avanti, non ti capiscono, la funzione dei geni e' questa mostrare in anticipo quello che gli altri capiranno piu' avanti:)bravissima carinissime le zucchette, buon week end baci rosa a presto.)

    RispondiElimina
  14. Mia cara Rosa, sono molto felice di ritrovarti, Sono stata assente dal blog per un bel pò, ne avevo bisogno, a volte è necessario e salutare staccare la spina. Ho letto del tuo periodo out, è comunque comprensibile che succeda. Ultimamente io non riesco a dedicare il tempo che dedicavo prima al mio blog, ho deciso di rallentare e fare quel che posso, non dev'essere una costrizione, ma un piacere.
    Le zucche shabbate......solo a te poteva venire un'idea simile, però sono belle, a me piacciono.
    Ti mando un affettuoso abbraccio
    Bacini
    Francy

    RispondiElimina
  15. Questa proprio non l'avrei mai pensata...si può anche con le zucchette, e pensare che ..le avevo solo mangiate!
    Capisco molto bene la stanchezza di portare avanti anche il blog, ma non sarà che invece non rallenti mai? Sei un vulcano in eruzione, una ne pensi e cento ne fai...scusa la tirata d'orecchie...ma è tempo di scuola...perchè non mi vieni a trovare nel mio blog e ti rilassi un po'? ciao ciao

    RispondiElimina
  16. Beh, tesoro, che dire...
    ...se l'originalità va premiata, a te va il 1° premio in palio !!!!

    Bellissima la tua affermazione:
    "...una valvola di sfogo, il miglior antidepressivo privo di effetti collaterali"...
    ...ammesso che la valvola di sfogo non sia prendere a pugni il primo malcapitato, nel qual caso sarebbe lui a subirne gli effetti collaterali...ah ah ah!

    Un abbraccione, sereno weekend...

    Maddy

    RispondiElimina

GRAZIE PER LA VISITA - clicca su "Post più vecchi" se desideri vedere le pagine precedenti.

La mia casa

La bicocca

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il mio blog è segnalato su:

Aggregatore rss
Search engine